Gelato artigianale in gravidanza, si può mangiare?

"Si può mangiare il gelato artigianale in gravidanza?" è una delle domande più comuni tra chi è in dolce attesa. La dieta di una futura mamma, infatti, è offuscata da qualche piccola o grande rinuncia. Nulla, ovviamente, se paragonato al bene del feto, ma dire addio a sushi, affettati e birra per 9 mesi non suona un po’ come una punizione?

Scherzi a parte, conoscere bene gli alimenti da evitare in gravidanza garantisce a mamma e bebè di non incorrere in rischi per la salute. Tra questi quindi rientra anche il gelato? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Gelato in gravidanza: perché è rischioso?

Non facciamo di tutta l’erba un fascio: il gelato è sicuro in gravidanza se è fatto con latte e/o uova pastorizzate. In altre parole, alcuni tipi di gelato fatti in casa potrebbero non essere sicuri proprio per la presenza di uova o latte che non lo sono. Le uova crude, ad esempio, possono contenere la salmonella, batterio responsabile della salmonellosi, malattia di origine alimentare dalla quale non ci si può concedere di essere colpiti quando si aspetta un bimbo. 

Gelato e listeriosi

Latticini crudi quali latte crudo e panna possono invece essere veicolo della listeria, gruppo di batteri che può portare conseguenze più o meno gravi. Tale è la listeriosi, un'intossicazione alimentare molto grave. Viene da sé che, per quanto appena esposto, le donne incinte dovrebbero evitare i gelati fatti con latticini non pastorizzati e uova crude.

Gelato in gravidanza e toxoplasmosi

La toxoplasmosi è causata dal parassita Toxoplasma gondii. A volte provoca sintomi simil-influenzali anche se, nella maggior parte dei casi, è asintomatica. In sostanza, si potrebbe anche esserne stati infetti senza saperlo.

Ma venire colpiti dalla toxoplasmosi durante la gravidanza può essere rischioso. E considerando come, tra gli alimenti da non consumare per non correre rischi ci sono anche le uova ed i prodotti a base di uova poco cotti o crudi, viene da sé come bisogni prestare la massima attenzione. Latte crudo o prodotti lattiero-caseari come yogurt, formaggio e gelato possono trasportare batteri e parassiti pericolosi per il feto.

Mangiare gelato in gravidanza, sì o no?

Le premesse, dunque, ci portano a concludere che mangiare gelato in gravidanza sia vietato? Assolutamente no: questo non vale per il gelato artigianale. Perché, se è vero che quest’ultimo è pur sempre un prodotto preparato con ingredienti a crudo, è sicuro in dolce attesa in quanto la legge impone che le miscele in esso contenute debbano essere cotte e pastorizzate a 85 gradi per alcuni minuti. L’abbattimento termico che ne consegue, evita la proliferazione batterica.

Future mamme, quindi, niente paura: non dovrete salutare anche l'insuperabile dolce estivo mentre aspettate il vostro bimbo. Se vi trovate in zona, fate un salto in gelateria: da Sapore di sale ce n'è per tutti i gusti, la voglia di gelato in gravidanza sarà soddisfatta come vi meritate, e l'attesa diventerà di certo più piacevole.