Gelato gourmet? Ecco i gusti da provare assolutamente!

La parola gourmet ha invaso ogni ambito della gastronomia, e la gelateria non fa eccezione. Sempre più spesso, infatti, si sente parlare di gelato gourmet. Se i più critici ritengono che si tratti dell’ennesima moda, perché non porre l’accento, invece, su ciò che tale modo di pensare la realizzazione dei piatti (del gelato, in questo caso) sottende?

Cos’è il gelato gourmet

Si tratta di un prodotto realizzato seguendo determinati criteri ed alla cui base ci sono la volontà di valorizzare i prodotti locali, le materie prime d’eccellenza del territorio nello specifico, puntando su abbinamenti particolari, magari apparentemente insoliti ma che, al primo assaggio rivelano tutta l’abilità di chi li ha pensati. E che magari sono il risultato di decine di prove, di delusioni ma anche di grandi soddisfazioni.

Il gelato gourmet è, quindi, un dolce realizzato non solo con prodotti di stagione, ma con i migliori tra di essi. Questi vengono abilmente dosati ed abbinati tra di loro al fine di trovare il perfetto equilibrio tra sapore e consistenza. Inutile negare il valore aggiunto che caratterizza questi gelati nei quali trovano spazio salse, croccanti, vini aromatici/distillati, oli essenziali, spezie, persino formaggi. Il che prevede una grandissima attenzione all’accostamento dei sapori per poter garantire un’esperienza veramente impareggiabile. Impossibile trovare aggettivi per descrivere il gelato che ne deriva. Meglio limitarsi a gustarlo!

Gelato gourmet, i gusti da provare

In fatto di gelato artigianale siciliano, una gelateria gourmet è sicuramente Sapore di Sale. E per capirlo basta dare un’occhiata anche solo all’elenco dei gusti che propone. Se ne siete assidui frequentatori avrete imparato a familiarizzarci. I gusti gourmet di punta sono sicuramente l’omonimo “Sapore di sale” e “Fuoco dell’Etna”. Il primo perché contiene al suo interno proprio… il sale. Non è un controsenso: il sale marino di Trapani - più ricco di potassio e magnesio e meno di cloruro di sodio - è l’ingrediente che ha ispirato il gusto caratterizzato da un sorprendente contrasto tra cioccolato bianco e profumi di limoni dei Nebrodi. Fuoco dell’Etna, invece, è dedicato Sua Maestà "a muntagna". Accoglie il famoso pistacchio DOP di Bronte insieme ad una deliziosa confettura all’amarena.

Basta continuare a leggere la lista dei gusti per imbattersi negli evocativi “Il postino” o ne “I profumi di Agata Giovanna”. Il primo è intriso dei suoni tipici di Salina, gli stessi registrati da Mario per il poeta Neruda nell’omonimo film. A renderlo unico sono i capperi tipici dell’isola, sapientemente caramellati. Un infuso di petali di rosa, gelsomini e profumi di agrumi trova spazio, invece, nel secondo, espressamente dedicato alla baronessa Agata Giovanna Piccolo di Calanovella, appassionata di botanica.

Ovviamente i gusti - gourmet e non - che vi attendono in gelateria sono molti altri e, state tranquilli, accontentano anche gli amanti della tradizione. Da Sapore di sale non si sta mai con le mani in mano: tra i nuovi gusti di gelato 2021, ad esempio, c'è Moro, ma questo non ve lo raccontiamo, vi invitiamo semplicemente a provarlo. Cosa aspettate?